Visite: 5280

Attività previste in relazione al PNSD

Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale.

Le scelte della scuola sono da tempo orientate alla individuazione di soluzioni digitali che possano favorire ambienti propedeutici agli apprendimenti attivi e laboratoriali e al potenziamento negli studenti del pensiero computazionale.

Obiettivi del PNSD

  • sviluppo delle competenze digitali degli studenti
  • potenziamento degli strumenti didattici laboratoriali necessari a migliorare la formazione e i processi di innovazione delle istituzioni scolastiche
  • adozione di strumenti organizzativi e tecnologici per favorire la governance, la trasparenza e la condivisione di dati
  • formazione dei docenti per l’innovazione didattica e lo sviluppo della cultura digitale
  • formazione del personale amministrativo e tecnico per l’innovazione digitale nella amministrazione
  • potenziamento delle infrastrutture di rete
  • valorizzazione delle migliori esperienze nazionali
  • definizione dei criteri per l’adozione dei testi didattici in formato digitale e per la diffusione di materiali didattici anche prodotti autonomamente dalle scuole

Azioni intraprese dalla nostra scuola

Partecipazione al Bando PON FESR 10.8.1.B2-FESRPON-PU-2018-27 dal titolo “Creativity, Innovation and Enhancement of Professional Skills” per la realizzazione di laboratori per lo sviluppo delle competenze di base e di laboratori professionalizzanti in chiave digitale – riferimento Nota Prot. n. AOODGEFID/37944 del 12/12/2017 – 10.8.1.B2.

Il progetto è stato autorizzato e attualmente è in fase di attuazione e completamento.

L’istituto si è sempre distinto per l’innovazione tecnologica delle sue strutture e oggi l’Istituto dispone già di:

  • Allacciamento della linea Internet su fibra ottica Adesione Rete GAAR
  • Firewall interno per la protezione dall’esterno, la gestione dell’autentica e dei log della navigazione e una corretta politica di navigazione
  • Copertura di tutto l’Istituto con la rete dati e collegamento ad Internet da ogni punto di accesso - Copertura di tutto l’Istituto con la rete wireless
  • Lavagne interattive multimediali (L.I.M.) in tutte le classi
  • Aula 3.0
  • 6 laboratori di informatica 

Essendo parte di un Piano Triennale ogni anno potrebbe subire variazioni o venire aggiornato secondo le esigenze e i cambiamenti dell’Istituzione Scolastica.

Nel prossimo triennio si intende promuovere azioni coerenti con le finalità, i principi e gli strumenti previsti dal Piano Nazionale per la Scuola Digitale attraverso le iniziative di seguito indicate:

  • Sviluppo delle competenze digitali degli studenti con particolare riguardo al coding e all’utilizzo in modo critico e consapevole dei social-network e dei media;
  • Favorire la formazione dei docenti per l’innovazione didattica attraverso l’uso delle nuove tecnologie e lo sviluppo della cultura digitale per l’insegnamento e l’apprendimento;
  • Aggiornamento e formazione continua del DSGA e personale ATA per l’innovazione digitale, con particolare riguardo per il personale amministrativo ai processi connessi con la digitalizzazione a largo spettro delle procedure segretariali;
  • Completa digitalizzazione di tutte le comunicazioni scuola famiglia e sviluppo della piattaforma G-Suite per la comunicazione e la condivisione dei documenti;
  • Aggiornamento e potenziamento delle caratteristiche tecniche degli ambienti di apprendimento di alcuni laboratori.

 

Classi digitali

 

La scuola  inserisce, a partire dal prossimo anno scolastico, l'attivazione in via sperimentale di due classe digitali, una all’interno dei percorsi di Amministrazione Finanza e Marketing- Sistemi Informativi Aziendali e una all’interno del percorso Turismo.

 

Il progetto coinvolgerà tutte le discipline e tutti i docenti della classe, che si impegneranno:

  • a sviluppare negli studenti competenze informatiche e a promuovere un uso consapevole delle tecnologie digitali, finalizzate alla costruzione collaborativa della conoscenza, così come previsto dall’azione #6 del Piano Nazionale per la Scuola Digitale, documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca: “La scuola digitale, in collaborazione con le famiglie e gli enti locali, deve aprirsi al cosiddetto BYOD(Bring Your Own Device), ossia a politiche per cui l'utilizzo di dispositivi elettronici personali durante le attività didattiche sia possibile ed efficientemente integrato”.
  • a presentare i contenuti disciplinari con un linguaggio, strumenti e metodologie innovative più vicini al mondo dei nuovi nativi digitali;
  • a costruire contesti educativi “attrattivi” che interessino gli studenti, motivandoli ad essere protagonisti del loro processo di apprendimento;
  • a promuovere un apprendimento collaborativo;
  • a documentare il percorso formativo, le attività, i materiali didattici, la partecipazione degli studenti e il clima motivazionale.

L’uso del tablet, nella classe digitale renderà lo zaino degli studenti molto meno pesante poiché tutti i libri scolastici sono contenuti in esso. 

Le adesioni alla nuova classe digitale saranno su base volontaria e verranno espresse dai genitori sul modulo online di iscrizione disponibile dal 7 gennaio 2019 barrando la casella "sì" contenuta nell'apposita sezione "inserita.

Nel caso in cui le richieste di iscrizione dovessero superare il numero massimo di alunni previsto per la classe, si procederà a un sorteggio alla presenza dei rappresentanti dei genitori facenti parte del consiglio di istituto.

Per accedere alla classe digitale è richiesto:

  • l’acquisto di un tablet i cui requisiti tecnici saranno specificati al momento della conferma dell’iscrizione, con possibilità di aderire ad acquisti in convenzione scuola;
  • l’acquisto dei testi scolastici di tutte le discipline in formato digitale;
  • la sottoscrizione di un protocollo sull’uso responsabile del dispositivo da parte degli alunni sia a scuola che a casa.

 Formazione e Accompagnamento

  • Somministrazione di questionari per la rilevazione delle conoscenze/competenze/tecnologie/aspettative in possesso dei docenti per l’individuazione dei bisogni sui 3 ambiti del PNSD (strumenti, curricolo,formazione);
  • Formazione specifica per i docenti sulla base dei bisogni emersi;
  • Formazione per i docenti sulle metodologie innovative attraverso l’uso delle nuove tecnologie (Google Drive, Google Apps, Google Classroom, Prezi,utilizzo dell’Aula 3.0 e LIM per flipped classroom, debate, gamification conKahoot , ecc.).

FORMAZIONE DEL PERSONALE

  • Rafforzare la formazione iniziale sull’innovazione didattica

Coinvolgimento della comunità scolastica

  • Creazione di uno sportello permanente di assistenza;
  • Utilizzo sistematico della piattaforma Google Suite for Education per la comunicazione interna/esterna, per la condivisione interna/esterna e per l’archiviazione di documenti.

Creazione di soluzioni innovative

  • Regolamentazione dell’uso di tutte le attrezzature della scuola (aula informatica, aula 3.0, LIM, computer portatili, computer fissi, tablet) e introduzione della modalità BYOD;
  • Sviluppo del pensiero computazionale attraverso l’utilizzo del coding nella didattica; 
  • Produzione di materiale didattico supportato digitalmente.
Torna su